Metodo utilizzato - Pavimenti personalizzati per fiere: Sal Alfonsine

Vai ai contenuti

Menu principale:

Metodo utilizzato

Cosa facciamo > Rigenerazione

METODO UTILIZZATO PER  LA SOLA LACCATURA :
Il ciclo della sola laccatura è riservato normalmente ai soli pannelli nuovi perché prevede un'unica operazione: il passaggio in linea di verniciatura del laccato opaco o lucido che sia. Questo tipo di verniciatura non elimina in alcun modo i difetti che i pannelli usati possono avere: gli eventuali buchi, le incisioni da cutter, le rotture restano tutte ben visibili (soprattutto nella versione lucida) perché la vernice viene applicata per contatto e quindi tutto ciò che è inferiore al piano di pochi decimi non viene verniciato ma resta grezzo. Non si uniformano neppure le eventuali pelature dovute ai piccoli rigonfiamenti che i pannelli possono presentare, resta quindi visibile l’eventuale riga più scura che si forma. In questo tipo di verniciatura non è previsto il rifacimento di alcun pannello se non a causa dei difetti di verniciatura del passaggio appena effettuato.

METODO UTILIZZATO PER LA RIGENERAZIONE COMPLETA A NUOVO:

Una volta scaricati i bancali vengono immediatamente segnalati con un cartello identificativo su ogni pacco, cartello che lo segue durante tutte le fasi della lavorazione fino al momento dell’imballaggio finale dove il pacco viene etichettato sul film estensibile. La prima lavorazione che si esegue è una selezione dei pannelli e la seguente stuccatura di quelli idonei per  la riverniciatura. Tutti i pannelli scartati vengono buttati nel cassone dei rifiuti e indicati nei ddt come “scarti inutilizzabili buttati via” sui quali verrà fatturato solo il costo del ritiro(se da noi effettuato) e  non della selezione. Se il cliente preferisce riaverli indietro si possono restituire però verrà ovviamente addebitato anche il costo della riconsegna. Le riparazioni da parte vostra sono invece sconsigliate perché per effettuare una buona riverniciatura abbiamo impiegato sei mesi solo per trovare gli stucchi idonei che non si notino perché troppo scuri (sul bianco), non calino immediatamente dopo la verniciatura (si noterebbe l’avvallamento) e non siano troppo duri da carteggiare (si noterebbe il rigonfiamento). Quindi dato che il prezzo per la riverniciatura è sempre lo stesso evitate dei costi inutili.

Ulteriori cose da sapere sui rigenerati:
Dato che i pannelli usati possono presentare una quantità di scarti e problemi molto variabile a seconda dei montatori, sin da quando abbiamo cominciato a fare questa lavorazione abbiamo ideato un sistema di tracciabilità interno che ci consente di mantenere separati i pannelli dei vari clienti. Questo significa che il materiale che ricevete riparato e quello eventualmente scartato è lo stesso che ci avete spedito e non come altri fanno che mischiano i pannelli dei vari clienti.

I bordi dei pannelli recuperati non vengono controllati, controlliamo solo che la superficie piana verniciata sia integra. Questo significa che se i montatori rompono i pannelli perché magari montano delle viti “alla traditora” e questo fa sporgere il bordo, noi non li vediamo (problema minore nel caso dei pannelli mod.B/C/D che non essendo bordati permette al truciolare di saltare via quando si svita la vite). Così pure se ci vengono consegnati pannelli fatti a velo o a spruzzo che delle grosse colature queste restano invariate, per eliminarle bisognerebbe passarli in levigabordi, ma sarebbe un ulteriore costo da aggiungere e viene quindi fatto solo su specifica richiesta.

Le eventuali piccole colature che si possono verificare molto saltuariamente (e che non vengono visti dal controllo qualità che dovrebbe eliminarle) possono essere facilmente tolte con una spatolina in quanto l’aggrappaggio della vernice sul bordo in carta è nullo (si può togliere anche con un unghia).

I pannelli non riverniciabili vengono buttati via prima della stuccatura e segnalati sui ddt come “scarti inutilizzabili buttati via” se li si vuole indietro bisogna specificarlo prima di consegnare il materiale per il recupero.

Se dovete fare delle sagome o dei fori passanti bisogna farli dopo la verniciatura, non prima, perché quando facciamo la selezione dei pannelli tutti quelli che non presentano un lato completamente integro vengono buttati via (anche perché verniciare pannelli piccoli oltre a comportare un costo più che doppio non sempre danno un risultato finale buono). Inoltre avendo i pannelli la pellicola protettiva si possono tranquillamente lavorare senza pericolo di rovinarli.


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu